Niccolò Copernico, il 19 febbraio 1473 nasceva il padre della teoria eliocentrica

Ripercorriamo la vita dell'astronomo polacco, padre della teoria eliocentrica, in occasione del 548° anniversario della sua nascita.

Uno dei padri della cosmologia moderna, passato alla storia per aver affermato e dimostrato la correttezza della teoria eliocentrica che da lui ha preso il nome. Di chi parliamo? Di Niccolò Copernico, astronomo polacco nato il 19 febbraio 1473 a Toruń. Grazie a lui nel XVI secolo l'astronomia vive un'autentica rivoluzione. Si diffonde infatti un nuovo modello che sostiene che al centro dell'universo ci sia il Sole e non la Terra. Il clero cristiano inorridisce perché lo considera una negazione della parola di Dio. Per ironia della sorte, chi elabora la teoria elocentrica è un devoto canonico della cittadina polacca di Frombork, Niccolò Copernico, che amministra la cattedrale locale, si occupa degli ammalati e nel tempo libero studia astronomia

 

LA STORIA NICCOLÒ COPERNICO

 

Nato il 19 febbraio 1473 nella Prussia reale, appartenente al Regno di Polonia, il padre è un mercante polacco e la madre una nobildonna prussiana. Copernico si approccia all'astronomia frequentando l'Università di Cracovia, per poi fare tappa a Bologna dove studia diritto. Soggiorna anche a Roma, Padova e Ferrara, conoscendo i più famosi intellettuali dell'epoca. A questo periodo risalgono le sue prime osservazioni astronomiche e anche la lettura dei testi di Platone e Cicerone in cui vengono riportate le opinioni dei greci sul moto dei corpi celesti. Una volta tornato a Frombork, in Polonia, inizia a dedicarsi alla sua opera più celebre, il De Revolutionibus orbium coelestium. Terminata nel 1536, si diffonde a macchia d'olio e strappa consensi in tutta la comunità scientifica europea. Nel De Revolutionibus orbium coelestium, Copernico si serve di calcoli matematici per dimostrare come la Terra non sia al centro dell'Universo e che tutti i moti che vediamo dipendano dalla Terra e non dagli altri corpi celesti. 

 

COME FUNZIONA L'UNIVERSO: GUARDA TUTTE LE PUNTATE SU DISCOVERY+ 

 

Copernico scopre che Mercurio, che compie una rivoluzione completa in circa 3 mesi, si trova molto più vicino al Sole. E che Saturno, il pianeta più lento allora conosciuto (compie un'orbita in circa 30 anni), si trova all'estremità opposta. Di conseguenza scrive che "non potrebbe esserci una dimostrazione più evidente dell'armonia del rapporto tra le dimensioni dell'orbita e il suo periodo". Non solo. Lo scienziato polacco sottolinea anche come la Terra ruoti su se stessa compiendo una rotazione completa sul proprio asse in 24 ore. Non è il cielo a muoversi, ma noi. La corsa delle stelle nella volta notturna è una mera illusione creata dalla rotazione della Terra. Ma la teoria eliocentrica, già sostenuta dal greco Aristarco di Samo, si contrappone al consolidatissimo geocentrismo e soprattutto all'intero sistema filosofico e religioso dell'epoca che si reggeva sui canoni aristotelico-tolemaici. Per questo Copernico temporegga a lungo prima di dare alle stampe la sua opera, pubblicata in punto di morte - grazie al fondamentale aiuto del matematico austriaco Georg Joachim Retico - nel 1543. Solo anni dopo sarà riconosciuto universalmente il contributo dato da Copernico alla storia della scienza e del sapere.

 

PROVA GRATIS DISCOVERY+ 

 

*** 

Scopri discovery+, il servizio a pagamento che ti permette di guardare il meglio dei contenuti Discovery, in esclusiva e in anticipo rispetto alla TV. Con discovery+ avrai l’intero catalogo senza pubblicità, e potrai guardare i tuoi programmi preferiti dove vuoi e quando vuoi. Provalo subito!     

I più visti su Discovery Channel Discovery+