Albert Einstein, il 14 marzo 1879 nasce uno dei padri della fisica

In occasione del 142° anniversario della nascita del Premio Nobel per la fisica nel 1921, ripercorriamo la sua storia.

Il 14 marzo avrebbe compiuto 142 anni. Albert Einstein, uno dei padri della fisica moderna (sua l'equazione E = mc2, la più famosa al mondo), è stato Premio Nobel per la Fisica nel 1921 "per i contributi alla fisica teorica, in particolare per la scoperta della legge dell'effetto fotoelettrico". Ma già nel 1915 si era guadagnato un posto nella storia con la relatività generale. Ripercorriamo la sua vita in occasione dell'anniversario della nascita. 

 

DISCOVERY CHANNEL: I TUOI PROGRAMMI PREFERITI SONO SU DISCOVERY+ 

 

LA STORIA DI ALBERT EINSTEIN

 

Albert Einstein nasce il 14 marzo 1879 (nel giorno del Pi greco) a Ulm, in Germania, da genitori ebrei. A scuola non si dimostra uno studente brillante, tutt’altro. Appare inquieto e senza passioni, tanto da far stare in pensiero la madre Pauline. Del piccolo Albert preoccupa l’eccessiva lentezza di apprendimento. Curioso che anni dopo, in età adulta, lo stesso Einstein dirà che proprio grazie a questa lentezza di apprendimento era riuscito ad applicarsi con maggiore attenzione allo studio dello spazio e del tempo. Nel 1895 fa tappa in Svizzera dove sostiene gli esami di ammissione al Politecnico di Zurigo. Niente da fare, viene respinto. Ma il direttore dell’Istituto resta letteralmente impressionato da una cosa: le capacità fuori dal comune di quel ragazzo in matematica e fisica. E così gli suggerisce di non demordere e sostenere gli esami di riparazione in un Ginnasio di Aarau, per poi l’anno seguente esaudire il suo sogno di entrare nel Politecnico. Ed è qui che Einstein inizia gli studi matti e disperatissimi di fisica. Si laurea e nel 1902 trova lavoro presso l’Ufficio Brevetti di Berna. Un lavoro non proprio esaltante e soddisfacente, un’occupazione modesta che però gli permette di dedicare gran parte del suo tempo alla ricerca. 

 

IN CERCA DI SCIENZA: GUARDA TUTTI GLI EPISODI SU DISCOVERY+ 

 

E infatti passano solo pochi anni prima che Einstein pubblichi i suoi lavori più importanti. Non a caso nel 1905, ricordato come “annus mirabilis” (“anno meraviglioso”), ha inizio la rivoluzione della fisica newtoniana. Uno dei lavori dati alla luce da Einstein, quello sull’interpretazione dell’effetto fotoelettrico (il motivo per cui una superficie, quando colpita da fotoni con la giusta lunghezza d'onda, emetta elettroni), gli varrà il Premio Nobel per la Fisica nel 1921. Nel 1906 Einstein vince il dottorato e comincia la carriera universitaria facendo la spola tra Svizzera e Germania. Intanto si dedica alla teoria sulla relatività generale che sarà accolta con grande scetticismo dalla comunità scientifica. Arrivano poi i tempi bui della Prima Guerra Mondiale, con Einstein che figura tra i pochissimi accademici tedeschi a criticare aspramente il coinvolgimento della Germania. Una posizione coraggiosa che gli attira violenti critiche da parte di gruppi di destra. Con l’ascesa del nazismo è poi costretto a fuggire negli Stati Uniti a causa delle persecuzioni antiebraiche. Qui viene chiamato a insegnare nella prestigiosa università di Princeton dove rimarrà fino alla sua morte nel 1955. 

 

ATTIVA SUBITO DISCOVERY+ 

 

*** 

Scopri discovery+, il servizio a pagamento che ti permette di guardare il meglio dei contenuti Discovery, in esclusiva e in anticipo rispetto alla TV. Con discovery+ avrai l’intero catalogo senza pubblicità, e potrai guardare i tuoi programmi preferiti dove vuoi e quando vuoi. Provalo subito!

Ingegneria Last Minute: guarda tutti gli episodi!

I più visti su Discovery Science Discovery+