La Gioconda (Monna Lisa) e il clamoroso furto dell’opera di Leonardo Da Vinci

Era il 12 dicembre 1913 quando la Gioconda veniva recuperata a Firenze due anni dopo il furto ad opera di Vincenzo Peruggia

Un furto che ha fatto storia. È quella della Gioconda di Leonardo da Vinci, rubata il 22 agosto 1911 al Museo del Louvre di Parigi. L’opera verrà ritrovata più di due anni dopo, il 12 dicembre 1913, a Firenze. E proprio in occasione dell’anniversario del ritrovamento vi consigliamo di guardare su discovery+  tutte le puntate de I segreti del museo. Perché un capolavoro come il Vaticano è coperto di graffiti eretici? In che modo il Louvre protegge la Gioconda? Perché Napoleone commissionò un dipinto mentendo spudoratamente? Questa serie viaggia nei musei più famosi del mondo alla ricerca di storie strane, meravigliose, sorprendenti e affascinanti relative sia alle esposizioni più famose che a quelle più nascoste delle loro collezioni. Dalle nuove rivelazioni sulla Gioconda, alla Cappella Sistina e alla maschera d'oro del re Tutankhamon, alla misteriosa "stanza dei carri armati" del Museo di Storia Naturale di Londra.

 

IL 12 DICEMBRE 1913 VENIVA RITROVATA LA GIOCONDA A FIRENZE 

 

Ma facciamo un passo indietro e torniamo al giorno del furto della Gioconda, celebre opera di Leonardo, avvenuto il 22 agosto 1911. I gendarmi e i migliori investigatori privati dell’epoca vengono subito sguinzagliati alla ricerca del ladro. Vengono interrogati tutti: dipendenti e lavoratori occasionali. È infatti sicuro che il ladro conosca molto bene il Louvre e i suoi orari. Passano i mesi e le indagini non portano a nulla: del ladro non c’è traccia. Avanza prepotentemente l’ipotesi che ormai la Gioconda sia nel salotto di qualche facoltoso collezionista e che quindi il mondo non potrà più ammirarla. Ma improvvisamente, nell’autunno del 1913, ecco la svolta. Un collezionista di Firenze, Alfredo Geri, pubblica un annuncio su Il Corriere della Sera in cui si rivolge ai privati in possesso di opere d’arte e chiede loro di dargliele in prestito per allestire una mostra.

 

ARRIVA DISCOVERY+ A UN PREZZO INCREDIBILE! 

 

Tra le tante lettere di risposta, ne riceve una da Parigi da un tale di nome Monsieur Léonard V che dice di essere in possesso della Gioconda. Geri non sa cosa pensare, se si tratti o meno di una bufala o di uno scherzo. Decide comunque di fissare un appuntamento in un albergo di Parigi e si fa accompagnare dal direttore degli Uffizi. La Gioconda è autentica e quell’uomo venuto da Parigi lascia addirittura l’opera ai potenziali acquirenti per permettere loro di studiarla in tutta calma. Tuttavia il giorno successivo, il 12 dicembre 1913, al posto del compenso pattuito quel misterioso uomo venuto dalla Francia trova le manette dei poliziotti. L’arrestato si chiama Vincenzo Peruggia che si attribuisce immediatamente tutte le colpe del furto, negando di aver avuto dei complici. Immigrato dall’Italia anni prima, Peruggia lavorava come operaio al Louvre con l’incarico di ripulire quadri e ricoprirli di cristalli. 

 

SCOPRI SUBITO DISCOVERY+ E ABBONATI ORA!  

 

Durante le giornate lavorative sentiva spesso i visitatori parlare di quante opere provenissero dall’Italia. E così aveva iniziato ad accumulare tanta di quella rabbia che aveva deciso di rubare la Gioconda per riportarla nel suo Paese. Si era trattato quindi di un gesto patriottico, commesso per amore dell’Italia. Ma questo non gli evita la condanna in quel di Firenze a 1 anno e 15 giorni di reclusione per furto aggravato. Una sentenza che scatena polemiche a non finire. In appello la pena viene ridotta a 7 mesi e 8 giorni ma la Corte stabilisce che venga immediatamente liberato. Ad aspettarlo fuori dal Tribunale non ci sono solo i familiari ma anche decine di studenti che hanno organizzato una colletta per sostenerlo. Successivamente Peruggia si sposerà e metterà su famiglia. Tornerà poi a vivere in Francia dove morirà d’infarto l’8 ottobre 1925, il giorno del suo compleanno, ad appena 44 anni.

 

***

 

Scopri Dplay Plus, il servizio a p agamento di Dplay che ti permette di guardare il meglio dei contenuti Discovery, in esclusiva e in anticipo rispetto alla TV. Con Dplay Plus avrai l’intero catalogo senza pubblicità, e potrai guardare i tuoi programmi preferiti dove vuoi e quando vuoi. Provalo subito!  

I più visti su Discovery Science Discovery+